Psoriasi

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica che colpisce circa il 3% della popolazione mondiale, in egual misura maschi e femmine, ma nelle donne compare più precocemente rispetto agli uomini. L’età media in cui compare nelle donne è 28 anni, quindi nel pieno dell’età fertile.

Un tempo, la psoriasi era ritenuta una malattia confinata esclusivamente alla pelle e priva di conseguenze sullo stato di salute generale, mentre oggi viene considerata una malattia sistemica. Infatti, lo stato di infiammazione è generalizzato e può avere ripercussioni sul benessere generale di tutto l’organismo.

La psoriasi è una malattia complessa e si manifesta in modo molto diverso da paziente a paziente, per forma e gravità. Il suo impatto sulla qualità di vita e sul comportamento dei pazienti, ivi comprese le relazioni sociali e la vita intima, può essere anche molto negativo. Ad esempio, quando la psoriasi colpisce anche la regione genitale o se si associa a dolori articolari, può condizionare la vita sessuale e di coppia.

Alcune donne con psoriasi, inoltre, rinunciano “a priori” alla maternità, nel timore che la loro malattia possa peggiorare o possa nuocere alla gravidanza o che anche il figlio stesso ne possa soffrire.

Per approfondire il tema
della gravidanza, vai alla sezione
“Donna e Mamma”

Donna e Mamma